Skip to main content

Posts

Showing posts from January, 2019

Ho autopubblicato un libro su Amazon, la copertina.

Dall'articolo di ieri probabilmente si era notato che non ero poi così fiera della copertina che avevo creato dopo essere stata bidonata dal mio grafico. Ho passato tutta la notte a pensare ad una e poi a realizzarla ed ecco il risultato. Vado molto fiera di questa copertina perché con il poco che so di grafica penso di aver fatto un bel lavoro, questo libro era quasi maledetto, alla fine non stava più funzionando nulla. Ho iniziato non avendo più la minimissima voglia di leggerlo ancora, non so se vi sia mai capitato, se siete autori probabilmente sì, dopo ho avuto tantissimi problemi con l'impaginazione, anzi, nella versione ebook ci sono ancora, non ho più saputo come sistemarli, ma credo di aver fatto un buon lavoro e spero che lo apprezzerete e che mi farete sapere che cosa ne pensate, ci tengo molto. 
Quindi questa è la copertina che ho realizzato per una serie che sarà di due o tre libri, ancora non ne sono convinta. La serie continuerà ad avere la copertina simile e c…

Ho autopubblicato il mio romanzo su Amazon!

Sono felice di annunciarvi che dopo due anni di sudore il mio libro è finalmente disponibile, o almeno quasi, sono felicissima e vi sto scrivendo subito dopo la pubblicazione! 
Quindi attualmente il mio romanzo è in revisione e ci sarà bisogno di un po' di tempo affinché sia approvato. E' stato un percorso lunghissimo e ho avuto tantissimi problemi, prima di tutto con la copertina, come noterete, è diversa da quella che vi avevo fatto vedere nell'articolo in cui vi rivelavo la copertina ma non fa niente, sono soddisfatta di questa, mi piace molto e spero che piaccia anche a voi. Sto ancora pensando se cambiarla oppure no, ma se vado avanti così questo romanzo non sarà mai finito e io sinceramente sono stufa di sentirlo nominare. Ho iniziato a scriverlo il 7 ottobre del 2017 e l'ho finito il 31 dicembre dello stesso anni, rimasi sveglia fino alle quattro del mattino solo per finirlo (notare la mia vita sociale durante il capodanno), dopo iniziò il mio lunghissimo proce…

Editarsi da soli è possibile? #Writingmonday

Domanda che sento posta da molte persone e molte altre persone rispondono in diversi modi. La risposta a parere mio è più o meno. Il parere di una persona esterna che non sia un nostro amico o noi stessi è fondamentale per iniziare a capire cosa ci sia da sistemare e cosa invece vada lasciato così come è. A parere mio editare la grammatica, quindi fare praticamente la correzione bozze del proprio testo è possibilissimo, basta conoscere la grammatica italiana. Non vedo perché una persona non riesca a capire di aver coniugato male un verbo, anche se un secondo parere non guasterebbe. Fare il resto dell'editing è già più difficile se si fa da soli. Nella nostra testa la storia ha una coerenza, ha una forma e ovviamente non vediamo i difetti della nostra storia, per cui l'aiuto di un editor è fondamentale. Io personalmente faccio l'editing da sola semplicemente perché non posso permettermi un editor, quindi se potessi sicuramente mi farei aiutare da una figura professionale. …

La fattoria degli animali, tutti i riferimenti storici e riassunto del libro, La domenica del classico.

La fattoria degli animali è un romanzo distopico di Orwell, il mio amato Orwell, lo stesso autore di 1984.
Narra le vicende della rivoluzione russa avvenuta nel 1917. Ora vi racconterò la trama del libro comparando gli avvenimenti a quelli storici. Il romanzo si apre con il discorso di un maiale, il capo Maggiore che invita tutti gli animali a ribellarsi al fattore Jones, li invita ad aprire gli occhi e capire che Jones li sta sfruttando, li invita infine a unirsi e a fare la rivoluzione.  Questo avvenimento iniziale ritrae le tesi di aprile di Lenin, quindi il capo Maggiore raffigura Lenin mentre il fattore Jones raffigura lo Zar Nicola II. Il romanzo continua con il secondo capitolo in cui gli animali invadono la casa padronale cacciando Jones, a guidare la battaglia ci sono Snowball e Napoleon, ci sarà una vittoria degli animali. Questa scena rappresenta la rivoluzione, la cacciata dello Zar e l'assedio del palazzo d'inverno. Andando avanti con la trama si instaurerà un nuo…

Aggiornamenti 2019

Ciao a tutti, come state? E' da un po' che non scrivo sul blog ed il motivo è che mi sono voluta prendere una pausa per via della scuola, della stanchezza e anche per via del fatto che non ho per niente letto in questo periodo, non ero proprio nel mood, semplicemente non mi voglio forzare a scrivere, il blog per me è una passione e non un lavoro, se non me la sento di pubblicare un articolo non lo faccio, non voglio forzarmi. Comunque, ho alcuni aggiornamenti su cui ho potuto meditare in questo periodo di assenza. Innanzitutto ho pensato ad alcune serie che possono uscire. La prima, quella a cui tengo di più è la serie sulla scrittura che sarà pubblicata ogni lunedì, con questa serie vi informerò di come procede il mio processo di scrittura ed editing di entrambi i miei libri che penso di pubblicare fra poco, ho deciso di autopubblicarmi per una serie di motivi che vi spiegherò in un apposito articolo che uscirà in uno dei lunedì dedicati alla scrittura, la serie si chiamerà …

Recensione: L'assassinio sull'orient express - Parla Thriller squad.

TITOLO: Assassinio sull’orient express
AUTRICE: Agatha Christie
GENERE: Giallo
BREVE TRAMA: Balcani, anni trenta.

A bordo di un vagone di prima classe partito da Instabul e diretto a Calais, Poirot è costretto suo mal- grado a occuparsi di un delitto. Mentre il treno è bloccato dalla neve, infatti, qualcuno pugnala a morte un ricco americano, il signor Ratchett. L’assassino non può che essere uno dei viaggiatori, eppure nessuno sembra aver avuto un motivo per commettere il crimine.
Acquista il libro qui: https://amzn.to/2AvH5pR
RECENSIONE: - “È tutto molto chiaro allora. L’assassino è tra di noi. È qui su questo treno.”  Apro così la recensione di “Assassinio sull’orient express” di Agatha Christie. Ho scelto questa frase, ormai divenuta leggendaria, perchè credo che racchiuda tutto il succo di questo giallo. Onestamente, non so nemmeno se vale la pena recensire un libro del genere, ormai conosciuto da tutti, anche da quelli che non l’hanno letto. Non mi vengono in mente parole che n…

Il mio progetto letterario del 2019.

Ciao ragazzi, come state? Oggi sono qui per parlarvi di un progetto letterario che ho intenzione di realizzare. Stavo pensando di scrivere un piccolo saggio o una raccolta di racconti, ancora non ho deciso, per spiegare e raccontare diverse teorie del complotto di cui sono appassionata, in Italia non ne si parla molto, volevo diffonderle siccome a parere mio sono molto interessanti e danno dei grandi spunti di riflessione, alcune sono perfino inquietanti.  La mia idea era anche di provare ad autopubblicare questo libro che non sarà lungo, quindi non ci sarà bisogno di sprecare tempo con le case editrici, attendere risposte e altro, ma solo autopubblicare con Amazon dopo che mi sarò fatta realizzare una copertina dal mio ragazzo che è un architetto e dopo l'editing in cui mi potranno aiutare altri collaboratori.  Ho deciso di documentare tutto il processo di scrittura, revisione, impaginazione ecc, e di documentare anche il processo di autopubblicazione facendovi sapere quanti lett…

Libri che ho assolutamente intenzione di leggere nel 2019.

Come ho già detto nell'articolo sui buoni propositi del 2019 che ho scritto in inglese e che potete trovare qui, quest'anno voglio leggere almeno 90 libri, nonostante sarà sicuramente difficile considerando che ho molti impegni ma di questo parlo in quell'articolo (se siete interessati e volete che ve lo traduca, fatemi sapere!) Comunque, iniziamo con i libri che voglio assolutamente leggere.
Voglio finire la serie dell'accademia dei vampiri. Poche settimane fa ho letto il primo e vi lascio qui la recensione e mi è molto piaciuto, nonostante adesso a mente un po' più fredda le mie opinioni sono un po' cambiate e purtroppo, nel tentativo di mettere le stelline su Goodreads ho aperto il post del libro sbagliato e mi sono spoilerata una parte della storia. Proverò a leggerli comunque, poi si vedrà.


Il fu Mattia Pascal di Pirandello.
Libro che ho per la scuola ma che avevo intenzione di leggere anche di mia spontanea volontà siccome nei miei buoni propositi c'è …

2019 goals.

Today I will be talking about my bookish and not 2019 goals.


So, since I am 18 years old and in Italy we can drive just when we turn 18 one of my goals is to get my driving license also if I don't have that much time to study for it, I will try my best.
In september I am going to university and I would love soooo much to attend medical school, in Italy to be in you need to pass probably the hardest test of your life, so my goal is to study a lot for my medical school application test and to get in, hopefully. 

I want to become a stronger dancer, probably a lot of you don't know but I am a dancer, I am not really great to be honest, I am not a Maddie Ziegler but I want to work harder and to improve a lot.  I want to achive higher jumps and multiple turns since I can do just three sometimes four, I want to learn a little bit of acro and get better at tap and hip hop. 
I want to improve my english. As some of you know I am italian and I love english as a language and I have also …

I 4 libri peggiori del 2018.

Ciao ragazzi! Buon anno. Come avrete notato mi sono presa una pausa dallo scrivere sul blog e ho alcune novità. In primo luogo questa settimana usciranno degli articoli sulle mie letture del 2018, alcuni anche in inglese e seconda novità è che una casa editrice mi ha affidato un libro da tradurre in italiano, quindi finché non ho finito potrebbe essere che alcuni articoli usciranno in ritardo, non è detto però. Sono molto felice dell'opportunità che mi è stata data anche se ho paura di non essere all'altezza. Quindi passiamo ai libri peggiori del 2018, per fortuna non sono molti.
1. Madame Bovary.  Nonostante io stia pensando di provare a rileggerlo in futuro, purtroppo, questo libro non mi è piaciuto minimamente, so che le descrizioni sono nei caratteri del realismo, movimento al quale appartiene a questo libro ma non l'ho proprio potuto continuare, so anche che era intenzionale ma la protagonista, Emma, era irritante e si lamentava di cose futili, in quel periodo storic…

Parla thriller squad: recensione di Dolci, piccole bugie.

TITOLO: Dolci, piccole bugie. AUTRICE: Caz Frear GENERE: Thriller, Crime Thriller  COPERTINA: https://www.google.it/search?q=dolci+piccole+bugie+libro&safe=active&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwiuxKjJ1dTfAhWlMewKHeSeDtMQ_AUIDigB&biw=2048&bih=1011&dpr=1.25#imgrc=Ygok3qtOno1yFM:
BREVE TRAMA: Cat ha ventisei anni ed è diventata una detective della polizia. Per riuscirci ha dovuto fare i conti con il suo passato, anche se non ha sconfitto tutti i fantasmi che la tormentano. Quando viene incaricata di raggiungere una scena del crimine non troppo distante dal pub di suo padre, non ha idea di quello che la aspetta. Il corpo è quello di Alice Lapaine, una giovane casalinga, e presenta segni di strangolamento. I sospetti si concentrano subito sul marito di Alice, fino a che Cat non riceve una strana telefonata che collega la vittima a Maryanne Doyle, un’adolescente scomparsa diciotto anni prima. La chiamata riapre antiche ferite per Cat: lei e la sua fami…